LINGUA
Report 2014
Report 2013
Report 2012
Report 2011
Report 2010
Report 2009
Report 2008
fondazione ente dello spettacolo
tertio millennio film fest
cinematografo.it
» Report 2008
Quarta parte - INTEGRATI E CONCENTRATI
LA FORZA DI UNA CLASSE
Capitolo 7 - Le quote di mercato
“PERCHÉ IL CINEMA AMERICANO È AMATO
E QUELLO FRANCESE NO?”
“PERCHÉ RACCONTA PICCOLE STORIE CON MEZZI ENORMI;
QUELLO FRANCESE GRANDI STORIE CON MEZZI MINUSCOLI

Bernard Tapie e Fabrice Luchini in Uomini e donne: istruzioni per l’uso di Claude Lelouche

Temi centrali da decenni di analisi e dibattiti sul cinema italiano sono la predominanza delle grandi holding internazionali del settore e la relativa consistenza delle quote presidiate sul mercato dai prodotti stranieri, considerate prevalenti al punto da condizionare le possibilità di affermazione delle opere nazionali e gli spazi di sviluppo dei cineasti che le producono e distribuiscono. Dal punto di vista economico la presenza di gruppi dominanti in certi settori è una condizione non auspicata ma possibile, insita nella conformazione stessa del libero mercato, e non rappresenta un fenomeno infrequente, soprattutto nei comparti dei beni di largo consumo qual è in fondo quello cinematografico. Lo si può constatare guardando per esempio ad altri tipi di prodotti, quali auto, carburanti, apparecchiature hi-tech, abbigliamento sportivo, elettrodomestici o – per restare nell’ambito dello spettacolo e dell’intrattenimento – a cd e riproduzioni musicali. Fra il mercato filmico e quello discografico si verifica addirittura in termini di ripartizione delle quote una sovrapposizione pressoché perfetta, con la stessa tipologia di major estere dominanti e con rapporti di forza nei confronti degli operatori domestici pressoché identici. Il punto è che il cinema, come la musica, non è solo entertainment e consumo, ma soprattutto un mezzo espressivo, con i suoi messaggi e valori, con le esperienze e i significati che trasmette. Quale attività artistica e culturale, a contenuto intellettuale e creativo, il cinema pone in sostanza questioni e problematiche di struttura del mercato che non sono solo di carattere economico e che investono valutazioni più complesse sotto il profilo sociale.

 

Copyright © Fondazione Ente dello Spettacolo / P.Iva 09273491002 - Soluzioni software e Ideazione grafica a cura di