LINGUA
Report 2014
Report 2013
Report 2012
Report 2011
Report 2010
Report 2009
Report 2008
Report 2009

1ª PARTE - L'EVOLUZIONE DI UN MONDO

2ª PARTE - IL CINEMA E LE SUE RISORSE

3ª PARTE - TUTTI I MERCATI DEL FILM

4ª PARTE - GRANDI E PICCOLI PROTAGONISTI

APPENDICE

fondazione ente dello spettacolo
tertio millennio film fest
cinematografo.it
» Report 2009
Quarta Parte - GRANDI E PICCOLI PROTAGONISTI
RAPPORTI DI FORZA E VALORI A CONFRONTO
Capitolo 7 - Le quote di mercato
Italia-estero: un rapporto di forza
È una predominanza che emerge ancor più nettamente sul piano dei risultati, dal momento che le pellicole distribuite in larghissima maggioranza dalla major si aggiudicano una parte proporzionalmente molto più elevata di biglietti venduti (61,9% nel 2009) e una ancora più alta (63,5%) di incassi globali.
Il cinema italiano, pur con un portafoglio di opere nel complesso di poco inferiore (34,3% di tutti i film) ma più debole sul fronte delle prime uscite (32,5%) totalizza molto meno della metà degli ingressi e degli introiti. L’altra produzione straniera copre il restante 30% di programmazione (23% Europa, 7% resto del mondo), ma con un carnet più esile di “prime” e con esiti di cassetta ancora più modesti: 12,1% di spettatori e 11,5% di proventi per i prodotti continentali e rispettivamente 1,7% e 1,6% per quelli non europei.
È opinione diffusa che nella stagione 2009 il cinema italiano abbia scontato alcune contingenze sfavorevoli (a cominciare dalla contemporanea assenza dagli schermi di molti autori di provato successo) e che il ritorno alla situazione del 2006 sia solo temporaneo. Anche perché da più di un decennio ha seguito un trend sostanzialmente positivo realizzando più di 90 film all’anno e riportando la quota di competenza sopra il 30% di pubblico e di ricavi, ossia a livelli che non hanno nulla a che vedere con gli anni di crisi fra il 1980 e il 1977 quando la forte e generale contrazione di mercato lo aveva relegato in uno stato di inferiorità – allora – davvero pesante.
Al di là della diversa nazionalità delle opere e della relativa incidenza dei rispettivi apparati produttivi sul totale delle attività, le rilevazioni Cinetel consentono con i risultati di pubblico e d’incasso conseguiti da ogni singolo film di definire anche la suddivisione delle quote sul mercato della domanda fra tutti gli operatori.

 

Copyright © Fondazione Ente dello Spettacolo / P.Iva 09273491002 - Soluzioni software e Ideazione grafica a cura di