LINGUA
Report 2014
Report 2013
Report 2012
Report 2011
Report 2010
Report 2009
Report 2008
fondazione ente dello spettacolo
tertio millennio film fest
cinematografo.it
» Report 2010
Prima Parte - L'ARTE DI INDUSTRIARSI
UN MONDO DI CONNESSIONI
Capitolo 2 - Il ciclo degli investimenti
La crescita degli investimenti nazionali

A parte il record del 1960, quando furono prodotti o coprodotti 163 nuovi film (rispettivamente 130 e 33), soltanto nel 2008 il cinema italiano ha realizzato nella sua storia più opere di quelle "sfornate" nel 2010: 154 contro 141. Questa rivitalizzata capacità produttiva trova il suo più profondo riscontro nel gettito dei capitali investiti stagionalmente.Nel 2010 è stato per importo complessivo - 424 milioni di euro - il quinto di sempre, con un apporto in particolare di risorse di natura privata pari a 388,6 milioni, inferiore solo a quelli del 2004, del 2007 e del 2009 (corrispondenti a 409,7, a 456,9 e a 401,5 milioni).
Questi dati contengono però una verità ancora più significativa. Ossia il primato, questo sì assoluto, dei capitali privati di provenienza nazionale utilizzati al servizio di produzioni e coproduzioni. Gli investimenti più propriamente autoctoni della cinematografia italiana hanno raggiunto infatti la quota di 276,9 milioni di euro, con un'incidenza sul totale complessivo del 65,3% che non ha precedenti.
Se invece si prende a riferimento la provenienza dei capitali impiegati si può osservare che l'entità dei finanziamenti nazionali - di natura sia privata (affatto predominante) sia pubblica - ammontante per produzioni e coproduzioni a 312,2 milioni di euro, è stata superata solamente nel 2008, quando era arrivata a 330,1 milioni. La performance si è concretizzata essenzialmente per la tendenza generale mostrata dal settore di privilegiare le iniziative di produzione rispetto a quelle in coproduzione: mai prima vi erano stati investiti in effetti 254,7 milioni di euro, ossia l'81,6% del totale.

 

Copyright © Fondazione Ente dello Spettacolo / P.Iva 09273491002 - Soluzioni software e Ideazione grafica a cura di