» In primo piano
  • 23/02/2017

    Ecco il Nuovo Cinema Fantascienza

    Proiezioni al laser con luminosità e nitidezza straordinari e per l'audio c'è il Dolby Atmos

    Franco Montini per la Repubblica Album


    L'evoluzione tecnologica si intreccia costantemente con la storia del cinema. La più recente novità è rappresentata dai proiettori laser, destinati a sostituire i macchinari con lampade finora in uso e che i cinema di Roma si stanno attrezzando per montare.
    «Con il laser» spiega Pino Chiodo, ingegnere del suono e progettista di sistemi tecnologici perle sale «cambia il flusso di luminosità e sullo schermo l'immagine è più stabile, i colori sono più brillanti, i contrasti cromatici molto più percepibili. Si può dire che con il laser la visione di un film rispecchia la realtà. E risulta poi particolarmente utile per le proiezioni in 3D, perché l'uso degli occhialetti abbassa notevolmente, fino al 60%, la [...]
    Ecco il Nuovo Cinema Fantascienza
  • 23/02/2017

    Cinecittà Studios ritorna pubblica. I soci privati pronti a lasciare

    Aldo Fontanarosa per la Repubblica


    Cinecittà, la nostra fabbrica dei film, di nuovo in mano pubblica. Le trattative (scrive l'agenzia Dire senza essere smentita ) sono avanzate. Prevedono che l'Istituto Luce - oggi socio di minoranza con il 19,92% del capitale-prenda il controllo di Cinecittà Studios Spa. E poiché l'Istituto Luce ha nel ministero dell'Economia il suo unico proprietario, ecco la nazionalizzazione di Cinecittà che prende forma. Ma regista dell'operazione non è tanto Padoan, che ha altre grane da seguire. Semmai è Dario Franceschini ( Beni culturali) che ha il controllo operativo, oggi dell'Istituto Luce, domani di Cinecittà. Dentro lo Stato, fuori i privati. Ora Cinecittà ha la Ieg Spa come socio maggioritario. E dentro la [...]
    Cinecittà Studios ritorna pubblica. I soci privati pronti a lasciare
  • 23/02/2017

    L'11 settembre che non se ne va

    Oggi 23 febbraio a Roma, Libreria Altroquando ore 18, la presentazione del saggio di Andrea Chimento

    La redazione


    Come la settima arte s’è rapportata all’11 settembre 2001? Il saggio 9/11, la 25a ora del cinema americano di Andrea Chimento, Edizioni Fondazione Ente dello Spettacolo, verrà presentato oggi 23 febbraio 2017 alle ore 18.00 presso la Libreria ALTROQUANDO, in Via del Governo Vecchio 82 (Piazza Navona), a Roma. Con l’Autore, intervengono Davide Milani (presidente FEdS) e Antonio Tentori (sceneggiatore e saggista).
    Il libro 9/11, la 25a ora del cinema americano di Andrea Chimento parte dalla convinzione che l’11 settembre 2001 il cinema americano sia entrato in una nuova fase. Il fantasma dell’attentato ha agito in forme e stratificazioni diverse, modificando scelte narrative, formali e [...]
    L'11 settembre che non se ne va
  • 23/02/2017

    "Caro Lucio ti scrivo". Ora Dalla diventa un film

    Emanuela Giampaoli per la Repubblica Bologna

     
    Dal primo all'8 marzo esce nelle sale la versione cinematografica delle lettere al cantautore
    C'è il misterioso amico dell'"Anno che verrà", un uomo che dopo quarant'anni sente il bisogno di rispondere a Lucio per raccontargli la prima volta che si è innamorato, anche se non è da lui. C'è un padre di famiglia che fischietta "Com'è profondo il mare" sullo sfondo di una Bologna alle prese con la turbolente stagione del '77. C'è la Maria della "Casa in riva al mare", ambientata a Comacchio, innamorata di un detenuto. E poi c'è Futura, una ragazza che oggi per lavoro si è trasferita a Berlino, il luogo dove in qualche modo tutto è iniziato quando il muro cadde. Sono alcuni dei [...]
  • 22/02/2017

    Diritto d'Autore. Il possesso in buona fede non basta

    Il Sole 24 Ore


    Non è configurabile l'acquisto a titolo originario di un'opera cinematografica in base a un titolo astrattamente idoneo per effetto del possesso di buona fede, ai sensi dell'articolo 1153 del Codice civile, in quanto in contrasto con il carattere particolare del diritto d'autore, che trova fondamento unicamente nell'atto creativo e realizzativo dell'idea, per il trasferimento del quale non si richiede una consegna perchè questa si riferisce all'oggetto materiale in cui l'opera si estrinseca senza mai immedesimarsi in essa.
    Corte di Cassazione, sez. I, sentenza del 3 gennaio 2017, n.39. [...]
    Diritto d'Autore. Il possesso in buona fede non basta
  • 22/02/2017

    Cina versus Hollywood

    il Manifesto


    L'»»invasione» cinese nel mondo dell'industria cinematografica americana subisce un arresto. La stampa sta dando infatti rilievo alla notizia che Dalian Wanda, il potentissimo gruppo cinese che ingloba l'immobiliare e l'intrattenimento sta incontrando difficoltà nell'acquisizione da un miliardo di dollari di Dick Clark Productions, casa cinematografica americana specializzata in produzioni televisive, tra cui spettacoli come le premiazioni dei Golden Globe e gli American Music Awards. Secondo il Wall Street Journal, la società di Wang Jianlin, l'uomo più facoltoso della Cina, è ostacolata dalle autorità cinesi, che non vedono di buon occhio l'uscita di capitali dal Paese. Dalian Wanda vuole [...]
    Cina versus Hollywood
  • 22/02/2017

    Regione, ecco i fondi peril Bif&st e il Medimex 2017

    Corriere del Mezzogiorno Bari e Puglia


    La giunta regionale ha approvato gli accordi di cooperazione con Teatro Pubblico Pugliese e Apulia Film Commission per le attività in programma nel 2017 per un totale di oltre 5 milioni di euro (1.700.000 per l'Apulia Film Commission e 3.500.000 per Teatro Pubblico Pugliese, entrambi a valere sul Patto per la Puglia FSC 2014-2020) che andranno a finanziare numerose iniziative. Tra esse, le edizioni 2017 del Bif&st - Bari International Film Festival e del Medimex.
    «Con questi accordi - commenta l'assessore Loredana Capone - diamo corpo all'offerta culturale regionale, alla promozione della nostra regione nel mondo e facciamo un passo avanti nella definizione delle politiche culturali dei prossimi anni che stiamo [...]
    Regione, ecco i fondi peril Bif&st e il Medimex 2017
» News
Ricerca testuale:
Ricerca per data:

22/02/2017

Netflix prenota il prossimo film di Scorsese

Gianluca Arnone


Netflix ha acquisito i diritti mondiali del prossimo film di Martin Scorsese, il gangster movie con Robert De Niro The Irishman. Lo riporta IndieWire e lo confermano fonti vicine al colosso dello streaming.
The Irishman segnerà la nona collaborazione tra Scorsese e De Niro, dopo Mean [...]

21/02/2017

Notorious fa shopping al Film Market di Berlino

Milano Finanza


Notorious Pictures ha acquisito sei nuove opere cinematografiche all'European Film Market tenutosi a Berlino dal 9 al 17 febbraio. I nuovi titoli sono Belle e Sebastien - Amici per sempre di Clovis Cornillac (Notorious aveva acquisito i diritti anche delle due serie precedenti, con molta [...]

21/02/2017

"Siamo considerati una potenza per la storia e la creatività"

Francesco Rutelli per La Stampa


Ma lei lo sa che in Cina sono aperti più di 30 teatri d'opera - molti, appena costruiti - dove si canta nella nostra lingua?». Francesco Rutelli è in partenza alla volta di Pechino dove per la prima volta si riunirà il Forum culturale italo-cinese, di cui l'ex vice premier, oggi [...]

21/02/2017

L'annuncio Mel Gibson: presto girerò un film in Italia

Corriere della Sera


«Farò un film in Italia, piuttosto presto»: Mel Gibson ha annunciato II suo prossimo progetto cinematografico al Los Angeles-Italia Festival. L'attore e regista australiano era alla rassegna per ricevere, dalle mani di Sylvester Stallone, il premio come regista dell'anno: «Amo [...]

20/02/2017

Percettibili Sfumature al box office

La redazione


Nonostante le pessime recensioni, Cinquanta sfumature di nero (Universal) tiene al box office italiano, dove chiude in prima posizione per il secondo weekend di fila: il film con Dakota Johnson racimola altri 2,8 milioni (con media più alta: 4.107 euro, 697 sale) e sale a 12, 1 milioni [...]

 

 

» Altre news

Copyright © Fondazione Ente dello Spettacolo / P.Iva 09273491002 - Soluzioni software e Ideazione grafica a cura di