LINGUA
Report 2014
Report 2013
Report 2012
Report 2011
Report 2010
Report 2009
Report 2008
Report 2014

Prima parte - La politica istituzionale

Seconda parte - Il mercato dell'offerta

Terza parte - Le risorse del settore

Quarta parte - L'intervento pubblico

Quinta parte - Il mercato della domanda

Sesta parte - Il sistema produttivo

Settima parte - Il mercato del lavoro

Panorama internazionale

Focus

Approfondimenti

Istituzioni

Associazioni

Produzione

Testimonianze

fondazione ente dello spettacolo
tertio millennio film fest
cinematografo.it
» News

13/04/2017

Hollywood e gli «affari cinesi»

il Manifesto

 
Il neo inquilino della Casa Bianca fa la voce grossa, ma quanto si tratta di affari scende subito a più miti consigli. Donald Trump ha infatti perfezionato un nuovo accordo con il premier Xi Jinping: secondo il quotidiano The South China Morning Post, la Gina concederà a Hollywood di esportare un maggior numero di pellicole nelle sale, un segno di «distensione» da parte di Pechino. Come parte di un accordo bilaterale di commercio del 2002, la Cina ha mantenuto finora una soglia massima - pari al 40% - di film stranieri che possono essere importati ogni anno. L'apertura da parte del governo di Pechino è stata accolta con entusiasmo da Hollywood che considera il mercato cinese cruciale per la crescita futura dell'industria del cinema a stelle e strisce.

Torna all'elenco delle News

Copyright © Fondazione Ente dello Spettacolo / P.Iva 09273491002 - Soluzioni software e Ideazione grafica a cura di