LINGUA
Report 2014
Report 2013
Report 2012
Report 2011
Report 2010
Report 2009
Report 2008
Report 2014

Prima parte - La politica istituzionale

Seconda parte - Il mercato dell'offerta

Terza parte - Le risorse del settore

Quarta parte - L'intervento pubblico

Quinta parte - Il mercato della domanda

Sesta parte - Il sistema produttivo

Settima parte - Il mercato del lavoro

Panorama internazionale

Focus

Approfondimenti

Istituzioni

Associazioni

Produzione

Testimonianze

fondazione ente dello spettacolo
tertio millennio film fest
cinematografo.it
» Report 2014
Sesta parte - Il sistema produttivo
Imprenditori attività e gestione d'impresa
Capitolo 11 - I risultati economici
Fattori e asset gestionali a prova di MOL

Un altro significativo elemento di valutazione rilevabile dalle statistiche Istat a partire dal 2008 corrisponde al cosiddetto MOL, il margine operativo lordo che serve a evidenziare la redditività di un'impresa. Rispetto all'individuazione dell'ammontare del valore aggiunto, il suo processo di misurazione contempla infatti la sottrazione anche del costo del lavoro ed è quindi funzionale a valutare la capacità da parte di una società di creare reddito, cioè utili, con la sua attività, prima di mettere in conto i costi che derivano non dal ciclo produttivo vero e proprio, ma da altri tipi di gestione. Come quella finanziaria in termini di interessi passivi (sostenuti per esempio a carico dell'eventuale indebitamento contratto con le banche o con i fornitori) o quella fiscale, che comporta il pagamento di tasse e imposte, o ancora quella patrimoniale, in tema di deprezzamento dei beni (con i relativi accantonamenti) e di ammortamenti collegati agli investimenti operati nell'acquisizione degli stessi beni, sia materiali sia immateriali quali i diritti di sfruttamento delle opere cinematografiche.
Il MOL si colloca in sostanza sulla soglia del reddito netto, voce che corrisponde al saldo finale dei conti economici ed esprime in pratica l'esito conclusivo di un anno di attività con il segno più degli utili conseguiti o quello meno delle perdite accusate a chiusura dei bilanci (tavola 11).

cap11-11

Attestata sopra il 20%, la positività del differenziale che si riscontra fra l'incidenza del margine operativo lordo e il valore aggiunto sta a evidenziare come l'efficienza produttiva e gestionale si riflettono sulle proiezioni di redditività delle imprese (tavole 12 e 13). A misurare la prospettiva per ogni società di raggiungere i propri obiettivi di profittabilità è in particolare il rapporto fra MOL e valore della produzione. È il coefficiente chiave che porta in sede di bilancio al passaggio più delicato, in quanto esprime proprio quella parte di valore di tutta l'attività produttiva svolta che, una volta detratte tasse e imposte (e aver scontato eventuali ammortamenti e accantonamenti), si concretizza in reddito netto, cioè in utili o passivi effettivi.

cap11-12

cap11-13

 

Copyright © Fondazione Ente dello Spettacolo / P.Iva 09273491002 - Soluzioni software e Ideazione grafica a cura di